La prima causa di morte in Africa è l'inquinamento

Un'area inquinata in Ghana © Zakysant/Wikipedia

Uccide più di acqua non potabile, cattive condizioni sanitarie e malnutrizione

La prima causa di morte in Africa è l'aria inquinata . Il clamoroso studio dell'Ocse sostiene che l'inquinamento esterno e domestico, uccida 712 mila persone all'anno . Per fare un confronto, l'ingerimento di acqua sporca e non potabile causa 542 mila morti e le carenti condizioni sanitarie 391 mila, mentre la malnutrizione provocherebbe "solo" 275 mila decessi. Tra i Paesi che più stanno soffrendo un aumento vertiginoso dello smog - traffico, industria e produzione energetica - ci sono l'l'Egitto , la Nigeria , l'Etiopia . In generale, l'inquinamento atmosferico ha fatto impennare del 36% i decessi tra il 1990 e il 2013. Solo nell'ultimo anno esaminato, il costo economico per i morti direttamente correlabili (250 mila) è stato di 215 miliardi di dollari. «I mezzi di trasporto e l'energia usata in Africa non sono sostenibili», accusa dalle colonne del Guardian Rana Roy, tra gli autori dello studio. Ancor più grave è, però, l'inquinamento "interno", dovuto alla produzione casalinga di energia: 460 mila vittime nel 2013. Anche in questo aspetto si è assistito a una crescita del 18%, con un costo di 232 miliardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.