Virgin sedotta dal business dell’auto elettrica

© Getty Images

Il patron Sir Richard Branson stende l’elogio della Tesla e ipotizza un futuro a zero emissioni, con Virgin in grado di competere anche nell’automotive

Dopo Google e Apple, anche Virgin si lascia sedurre dal mondo delle automobili. E sebbene al momento non ci sia nessun progetto concreto, ancorché top secret, le eloquenti dichiarazioni del fondatore di Virgin, Sir Richard Branson , lasciano intravedere una diversificazione del business all’orizzonte: “In questo periodo si stanno ponendo le basi per un mondo a zero emissioni entro il 2050. Diversi dipendenti Virgin lavorano sull’elettrico, nel team di Formula E, così un bel giorno potremmo decidere di competere con Tesla anche nell’automotive , così come già facciamo nello spazio”, ha dichiarato Branson durante il weekend di gare di Miami della Formula E , dove è iscritto il Team Virgin .

"

Spero che tra dieci anni
l’odore degli scarichi delle auto
sia solo un ricordo del passato,
almeno quanto lo è oggi
il fumo di sigaretta nei ristoranti

Richard Branson

"

“Senza discipline sportive come la Formula E il compito sarebbe molto più difficile, perché questo campionato sarà un pioniere per la tecnologia del futuro. Spero che tra dieci anni l’odore degli scarichi delle auto sia solo un ricordo del passato, almeno quanto lo è oggi il fumo di sigaretta nei ristoranti”. In particolare, Branson sarebbe sedotto proprio dalla Tesla : “Molto merito va riconosciuto a Elon Musk , che sta facendo un grande lavoro, sia dal punto di vista della tecnologia che della divulgazione. Adoro le Tesla, sono sexy come e più di tante altre auto che vedo in giro. Fino a oggi le auto elettriche non avevano l’immagine giusta, ma la percezione della gente sta cambiando”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.