Mi dà una lattina di Prosecco? Ecco quanto vale il mercato delle contraffazioni

prosecco lattina alibaba

Gli ispettori del ministero delle Politiche agricole hanno individuato su Alibaba la vendita di 30 milioni di lattine di "Prosecco rosato". La soluzione? Aiutare le aziende italiane ad andare all'estero

Trenta milioni di Prosecco Marzemino rosato in lattina.  Ordine minimo 120 mila pezzi . Per avere un'idea delle dimensioni del mercato delle contraffazioni, e dei pericoli per il made in Italy, basta raccontare l'ultimo colpo messo a segno dagli ispettori del ministero dell'Agricoltura  che hanno scovato questo affarone su Alibaba. Il sito di ecommerce cinese ospitava l'inserzione di un produttore austriaco dedicata ai commercianti, al prezzo di 0,67 centesimi in lattina. A scovarla e fermarla è stata l'Unità di repressione delle frodi, istituito due anni fa dal dicastero. 

CONTRAFFAZIONE, PROSECCO IN LATTINA E PERICOLI PER IL MADE IN ITALY

«Per battere davvero l'italian sounding », conclude Martina, «dobbiamo aiutare le nostre aziende ad essere presenti sui mercati internazionali.  Abbiamo bisogno di accordi giusti per superare i muri che penalizzano soprattutto le piccole imprese. Per questo abbiamo voluto aprire l'Italian pavilion su Alibaba  in occasione della Giornata del vino del 9 settembre. Passiamo da 50 a 120 aziende vinicole italiane coinvolte. Un ulteriore tassello operativo dell'accordo siglato tra Jack Ma e Matteo Renzi lo scorso anno in Cina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

ennesima falsificazione

L’ennesima falsificazione a discapito del Made in Italy di qualità, eppure ci sono le armi per combattere tutto questo: la serializzazione univoca dei prodotti ed il controllo in tempo reale da parte dei consumatori. Etichette interattive, richiami e gestione dei prodotti acquistati. Soluzioni come https://www.my-validactor.com/blog/files/fd426812d028bb99576124872d0a9c9b-101.html sono disponibili subito e non hanno impatto sui costi di produzione.

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.