Expo 2015, Cisco investe 40 milioni per sviluppare la Milano del futuro

L’azienda statunitense diventa grande partner per dar vita a un’autentica Digital Smart City; l’ad Bevilacqua: “Farà di Milano un esempio delle immense potenzialità delle tecnologie nel costruire le comunità del futuro”

Un investimento da 40 milioni di euro per collaborare nella realizzazione della prossima Esposizione universale, in programma a Milano nel 2015. È quanto annunciato oggi da Cisco, azienda americana specializzata nella fornitura di apparati networking, che da oggi entra a far parte del progetto Expo Milano 2015 come grande partner e collaborerà a partire dal prossimo anno nella progettazione e costruzione delle Reti Internet Protocol di nuova generazione ed una capillare infrastruttura Wi-Fi a larghissima banda. L’obiettivo è quello di dar vita a un’autentica Digital Smart City, offrendo a ogni visitatore la personalizzare la sua visita e di avere a disposizione strumenti informativi capaci di adeguarsi agli interessi e alla personalità del singolo.
“Expo 2015 per un anno sarà una ‘città nella città’ che farà di Milano un esempio sulla scena mondiale delle immense potenzialità delle tecnologie nel costruire le comunità del futuro – afferma convinto l’ad di Cisco Italia, David Bevilacqua – La possibilità di essere partner di Expo 2015 è una ulteriore conferma del nostro impegno e investimento verso lo sviluppo del nostro Paese, oltre che la concretizzazione della nostra visione per la creazione di un nuovo e innovativo modello urbanistico, che ha come obiettivo primario lo sviluppo sostenibile delle città, dove l'essere umano e il suo benessere sono prioritari e la tecnologia al servizio di una migliore qualità della vita”.
I dettagli del progetto verranno illustrati a fine gennaio 2012, ma i responsabili dell’Esposizione milanese del 2015 hanno già espresso tutta la loro soddisfazione per la presenza di un partner importante e che ha già maturato esperienza nella collaborazione con Expo Shanghai 2010 e le Olimpiadi di Londra 2012. “L’obiettivo delle 50 adesioni ufficiali a Expo entro il 2011 è stato ampliamente superato, raggiungendo con la Guinea Bissau il numero di 68 partecipazioni – afferma Giuliano Pisapia, commissario straordinario di Expo Milano 2015 e sindaco del capoluogo lombardo – L’ingresso con investimenti rilevanti di un secondo grande partner tecnologico, come Cisco, sono notizie che ci rendono orgogliosi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.