E se Facebook & C. finissero in una bolla?

Facebook, Apple, Amazon, Microsoft e Google: dopo il picco di 600 miliardi di dollari fanno retromarcia: sta per esplodere un'altra crisi di Borsa?

Facebook, Apple, Amazon, Microsoft e Google sono una bolla? Fino a pochi giorni fa valevano tutte insieme circa 600 miliardi di dollari, praticamente un terzo dell'economia italiana. Dietro la crescita forse eccessiva delle loro capitalizzazioni - nonostante l'avvento alla Casa Bianca di Donald Trump, osteggiato dai big della Silicon Valley - potrebbe esserci una speculazione molto fragile. Amazon e Alphabet (Google), infatti, avevan persino toccato la soglia dei mille euro ad azione. Troppi.

AMAZON, FACEBOOK & C: UNA BOLLA?

Da qualche giorno arrivano brutte notizie per le regine del Nasdaq , che hanno cominciato a perdere progressivamente terreno. Amazon addirittura ha perso durante un frangente particolarmente delicato anche l'8%. La corsa dei cosiddetti “Faamg ” sembra giunta al capolinea e le previsioni di tutti gli analisti annunciano l'esplosione di un'altra bolla come quella delle dotcom nel 200.

Goldman Sachs aveva parlato chiaramente di “air pocket”, bolla d’aria per i titoli tecnologici - Amazon aveva un rapporto prezzo-utili di 89 contro una media di 58 di inizio Duemila. Sulla stessa lunghezza d'onda anche Bank of America Merrill Lynch , che metteva in guardia i grandi fondi d’investimento dalla sovresposizione sui titoli tech. La debolezza di Trump, a rischio impeachment, ha innescato il primo sobbalzo: la bolla reggerà?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.