Buccellati: “testa” italiana, proprietà cinese

Lo storico marchio di gioielleria passa sotto il controllo del gruppo Gangtai. Le quote di minoranza (circa il 15%) resteranno al fondo Clessidra e alla famiglia

L’oro e le gemme di Buccellati finiscono in mani cinesi. Il gruppo Gangtai ha rilevato da Clessidra e dalla famiglia Buccellati l’85% dello storico marchio italiano dei gioielli, fondato a Milano nel 1919. Il restante 15% del capitale resterà nelle mani di Clessidra e della famiglia Buccellati.

Proprietà cinese, quindi, ma la “testa” resterà italiana. Andrea Buccellati, infatti, manterrà il ruolo di direttore creativo e assumerà quello di presidente onorario, mentre Gianluca Brozzetti di Clessidra rimarrà come amministratore delegato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Comments

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.