Lactalis risponde a Tremonti: Opa su tutta Parmalat

Piazza Affari, sede della Borsa a Milano

Lactalis si prende Parmalat. Per evitare ingerenze da parte del governo italiano il gruppo francese lancia un’offerta pubblica d’acquisto (Opa) per il gruppo di Collecchio quotato a Piazza Affari a 2,6 euro per azione. Le azioni Parmalat oggetto dell'Opa di Lactalis sono esattamente 1.298.186.659 per un controvalore di 3,375 miliardi di euro. Il prezzo offerto incorpora un premio del 21,3% circa rispetto al prezzo di Borsa delle azioni di Parmalat degli ultimi dodici mesi e, inoltre, del 33,6% rispetto al Enterprise Value per azione degli ultimi dodici mesi. Il gruppo francese in una nota ha spiegato che la scelta è stata assunta “anche per il mutato quadro normativo successivo all'acquisto della propria partecipazione del 28,969% in Parmalat e con l'obiettivo di realizzare un rilevante progetto industriale. Il progetto di Lactalis - ribadisce il comunicato - è principalmente un piano di crescita: continuare a sostenere la strategia di crescita sviluppata e comunicata al mercato da Parmalat al fine di mantenerne e incrementarne ulteriormente la posizione di preminenza nel settore di riferimento”. E a eventuali polemiche sull’italianità del gruppo, Lactalis precisa che l’obiettivo “contribuire all'espansione di Parmalat e dei suoi marchi, valutando l'opportunità di far confluire in Parmalat le proprie attività nel settore del latte confezionato (tra le quali quelle detenute in Francia e Spagna)” realizzando così un colosso mondiale “con sede, organizzazione e testa in Italia”. Verranno valutate anche “opportunità di fusioni o altre operazioni straordinarie anche infragruppo, ferma restando l'intenzione di mantenere la quotazione delle azioni Parmalati” in Piazza Affari. L'operazione, precisa Lactalis sarà coperta con un finanziamento infragruppo messo a disposizione da Bsa Finances che a sua volta farà ricorso a un finanziamento bancario da 3,4 miliardi di euro concesso da Credit Agricole, Hsbc, Natixis e Socgen. Il Gruppo Lactalis unito a Parmalat dovrebbe realizzare un giro d'affari pro forma di circa 14 miliardi di euro, diventando il primo gruppo mondiale nei prodotti lattiero-caseari.

Il commento del presidente Nicolas Sarkozy e del premier Silvio Berlusconi