De Laurentiis: “I film al cinema disponibili da subito per la Tv on demand”

Aurelio De Laurentiis © GettyImages

La proposta del produttore al Napoli Film Festival: “Facciamo una prova per due, tre anni, se poi non funziona torniamo indietro”

Aurelio De Laurentiis si schiera per l’abolizione delle cosiddette ‘window’, ovvero quegli intervalli di tempo in cui un film passa nelle diverse fasi di distribuzione, dalla sala cinematografica al televisore di casa. Durante un intervento al Napoli Film Festival, il produttore cinematografico si è nuovamente dichiarato favorevole al fatto che un nuovo film esca contemporaneamente al cinema e per la Tv on demand (o Pc): “Tutti hanno diritto ad avere accesso ai film quando escono – ha spiegato De Laurentiis – Ma quando arrivano al cinema molti non possono andarci, magari perché hanno un bambino piccolo o sono anziani e per loro è difficile uscire alla sera. Allora propongo: facciamo uscire i film in sala e magari nello stesso giorno rendiamoli visibili anche sul Pc. Certo a prezzi differenziati: se il biglietto al cinema costerà sette euro, a casa, siccome un film lo vedono in quattro-cinque persone, facciamolo pagare trenta euro e diamo il 10% di questa cifra agli esercenti”. L’intento di De Laurentiis è allargare il bacino degli spettatori: “C’è una platea enorme per il grande spettacolo del cinema, ma una fetta la perdiamo. Mi accorgo ad esempio che quando un film vince l’Oscar moltissimi non hanno avuto la possibilità di andare a vederlo. Molti miei colleghi mi criticheranno per questo, ma io dico, facciamo una prova per due, tre anni, se poi non funziona torniamo indietro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.