RealtĂ  virtuale, la nuova frontiera di Facebook

Mark Zuckerberg lancia il primo prodotto social per VR, Spaces, uno spazio in 3D dove aggirarsi grazie a Oculus Rift e Touch

Sui social sì, ma in realtà virtuale. La Vr è la prossima frontiera di Mark Zuckerberg, lo sappiamo sin dall'acquisto di Oculus Rift, ma ora Facebook è pronto al lancio per il grande pubblico del primo prodotto social per la realtà virtuale. Si tratta di Spaces, disponibile da pochi giorni in versione beta per Oculus Rift e Touch. Lìapp è pensata per permettere alle persone lontane di incontrarsi in un «ambiente virtuale e completamente interattivo».

In un ambiente 3D a 360 gradi, realistico o di fantasia ma comunque basato solo sui dati forniti dagli utenti, gli amici potranno ritrovarsi tramite un avatar personalizzabile e dotabile di ogni accessorio. Un nuovo mondo tutto da esplorare che può essere condiviso con i contatti dell’app di messaggistica Messenger, la quale attraverso videochiamate permette di interagire con amici e parenti. Gli occhiali smart, dunque, non sono il futuro della realtà aumentata, bensì - come ha confessato lo stesso Zuckerberg al keynote per gli sviluppatori - dalla fotocamera dei cellulari di ultima generazione partirà la principale piattaforma "mainstream" per la realtà aumentata che, grazie all'intelligenza artificiale, potrà localizzare e mappare i soggetti inquadrati, riconoscere oggetti e tanto altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.