Dire addio alle truffe con carta di credito non ha prezzo

I test in corso in Sudafrica sulla carta di credito con lettore di impronta digitale © Mastercard

Rivoluzione in arrivo da Mastercard: un fingerprint garantirà i pagamenti. Dire addio alle truffe non ha prezzo

Dire addio alle truffe con carta di credito non ha prezzo. La rivoluzione arriva da Mastercard che ha avviato i test per aggiungere un lettore di impronte digitali sulle sue carte per evitare truffe. Il sistema ricorda molto quello già in uso in molti apparecchi, soprattutto gli smartphone, e che sta sostituendo i meno sicuri codici Pin. Non serviranno più codici da ricordare (o scordare), né firme: la carta di credito sarà davvero "personale". Il sistema permettere di registrare al massimo due impronte, ma della stessa persona che non potrà in alcun modo cederne l'utilizzo.

I primi test sono stati avviati in Sudafrica e si prevede una diffusione su scala globale entro la fine dell’anno. La soluzione potrebbe aiutare a vincere le ultime resistenze all'uso dei pagamenti digitali (anche se i new digital payment stanno avendo molto successo in Italia) e conferma che il 2017 sarà l'anno delle impronte biometriche. La carta Mastercard sarà così una normale tessera con l'aggiunta di un sensore che permetterà l'autenticazione con un dito dopo aver inserito la card nel pos.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.