Perché Apple Pay può conquistare il mondo dei pagamenti digitali

La presentazione di Apple Pay, al debutto in Italia

Smartphone e smartwatch sostituiscono il portafoglio: la prima garanzia è la sicurezza dei dati della carta di credito

Apple Pay debutta finalmente in Italia pronto a conquistare il mercato dei new digital payment. «I nostri clienti possono effettuare acquisti con i loro iPhone e Apple Watch presso le più importanti catene italiane e internazionali presenti in Italia, in modo veloce e pratico, sia che stiano comprando prodotti alimentari all’Auchan, facendo shopping a La Rinascente, uno spuntino da Autogrill o acquistando libri da Mondadori», è l'annuncio di Jennifer Bailey, Vice President, Internet Services e Apple Pay (ma hanno aderito anche Eataly, Esselunga, Eurospin, Lidl, H&M, Ovs, Leroy Merlin e molti altri). Con l’Italia, sono 16 i mercati in cui Apple Pay è disponibile con tassi di soddisfazione del 97%.

I VANTAGGI DI APPLE PAY

Basterà così avvicinare l'iPhone o l'Apple Watch al Pos per confermare il pagamento, senza aprire app o scannerizzare codici Qr come nella maggior parte dei servizi concorrenti. Basterà solo registrare la propria carta di credito o il bancomat, ma non tutte le banche sono già attrezzate (il servizio è disponibile per Unicredit, Carrefour Bank, Banca Mediolanum e American Express) e nel frattempo si può rimediare con la carta virtuale Boon. Apple Pay si può usare anche per fare acquisti sia su app per smartphone, sia sul web.

SICUREZZA AL PRIMO POSTO

La sicurezza è ovviamente al primo posto nella proposta di un servizio simile: «Alla sicurezza abbiamo pensato a lungo e sin dall’inizio», spiega Bailey. «Con Apple Pay il numero della carta di credito non viene conservato sull’iPhone, sui server Apple o condiviso con il commerciante». A ogni apparecchio viene associato un numero identificativo, crittografato e conservato in una sezione inaccessibile del chip. In caso di smarrimento dell'iPhone, basta bloccare il dispositivo da remoto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.