Come prepararsi alle vacanze... lavorando

Non c'è niente di meglio per preparare le vacanze che lavorare. Vi suona strano? Eppure è importante preparare al meglio le ferie organizzando tutte le scadenze e liberandosi del lavoro arretrato per potersi godere al massimo il periodo di pausa senza ansie e senza eccessivo stress accumulato. Ecco alcune regole da seguire per arrivare pronti alle ferie.

COME PREPARARE LE VACANZE... LAVORANDO

1. Non lasciarti niente alle spalle. Non c'è niente di più odioso che essere disturbarti in spiaggia o durante una passeggiata in montagna da una telefonata di lavoro. Oppure essere costretti a cercare un computer in un luogo desolato per reperire quel documento dimenticato chissà dove. Cerca allora di organizzare le scadenze e fai una lista di tutte le mansioni da chiudere prima di... chiudere la valigia.  

2. Delega quello che non può chiudere. Fidati di un collega, chiedendogli - ma con il giusto anticipo - di portare a termine tutto quello che non sei riuscito a chiudere. Sii chiaro nelle indicazioni (magari riassumile in una mail dettagliata), lascia tutti i contatti necessari e le password di accesso ai sistemi informatici. Altrimenti ti toccherà rimanere col telefono sempre a portata di mano. 

3. Avvisa tutti. Non lasciare dubbi sulla tua presenza o reperibilità: non ci sei, hai staccato la spina. Lo ricorderà a tutti l'out of office automatico dal tuo indirizzo mail, ma soprattutto avvisa colleghi e collaboratori di non disturbarti a meno che non sia questione di vita o di morte. Disattiva il download automatico della mail e silenzia i gruppi WhatsApp di lavoro. 

4. Prepara il ritorno. Certo, le vacanze sono importanti, ma spesso un ritorno al lavoro complicato può vanificare tutti gli effetti benefici delle ferie. Lascia degli appunti sugli appuntamenti da fissare, i documenti da riprendere in mano e i progetti da avviare al ritorno in ufficio.