Prendo un Mba e divento imprenditore

Un corso del Mba in entrepreneurship alla Cambridge Judge © Cambridge Judge Business School

Prendo un Mba e divento imprenditore. Aumenta l'offerta di corsi di eccellenza dedicati agli aspiranti imprenditori: dieci anni fa erano appena otto le scuole che offrivano master in imprenditoria. Oggi, secondo i dati Gmac, sono addirittura 39. Il Financial Times  ha stilato la classifica dei migliori Mba in imprenditoria in base a diversi parametri come la percentuale di diplomati che ha dato vita a un'azienda; la percentuale di start up ancora attive alla fine del 2016; e se le aziende erano per i fondatori la principale fonte di reddito.

Prendo un Mba e divento imprenditore

Dietro tre eccellenze americane - Stanford Graduate School of Business, la MIT’s Sloan School of Management e la Babson College’s Olin Graduate School of Business - si è piazzata la prima europea, la Cambridge Judge Business School. Qui, tra le tante iniziative di successo, è nata l'avventura di Two Sigmas , una piattaforma di istruzione online che ormai mette in collegamento tra loro oltre 50 mila insegnanti di inglese in Regno Unito, Stati Uniti, Australia e genitori cinesi che vogliono che ai loro figli siano impartite lezioni private (45 dollari a ora di lezione)

I corsi Mba per imprenditori offrono materie tradizionali - finanza e marketing - ma anche lezioni relative alle soft-skill, «come raccontare la propria storia». In alcuni casi, si è chiamati a interpretare dei ruoli in un esercizio che vede fondatori e investitori esperti condividere situazioni reali in cui si sono imbattuti. 

L’attuale generazione di studenti Mba vuole dar vita a un’azienda molto prima rispetto ai diplomati che l’hanno preceduta: lo dice a FT  Shailendra Vyakarnam, direttore del Bettany Centre for Entrepreneurship presso la Cranfield School of Management (43esima piazza): «Vogliono divertirsi a fare affari e poi passare ad altro, invece di spingere a tutti i costi la crescita per cercare di elevarsi a un livello superiore», dice Vyakarnamsays. Tale fretta, però, pare guidata dall’insicurezza sul lavoro e dalla paura della disoccupazione, soprattutto in alcuni Paesi dell’Europa meridionale.