BusinessPeople

L’accurata

Torna a Scrivo dunque sono
Giovedì, 15 Novembre 2012

Il mese scorso, analizzando la scrittura “lenta ”, abbiamo fatto un accenno all’“accurata”, di cui parleremo proprio su questo numero. Lo dice la parola stessa: accurata è una scrittura molto ricercata, che appare artificiosa, priva di spontaneità, come dice Padre Girolamo Moretti «stesa con studiosità».

Scrittura accurata

Osservandola con attenzione notiamo un gesto grafico rallentato, privo di scorrimento e fluidità, ma estremamente curato, in quanto riproduce un modello appreso in età scolastica.
Chi ha questo segno si applica con estrema cura in ogni ambito, sia sul lavoro che nella vita privata. Questo influisce sul suo comportamento, sul modo di vestire e di esporre i fatti. Prevale il ragionamento a scapito della spontaneità, forse per compensare la scarsa capacità di adattamento e di immediatezza nelle reazioni. Inoltre, chi ha l’Accurata si attiene in maniera scrupolosa alle regole, cercando di mantenere sempre tutto in ordine, in maniera quasi maniacale. Questo comportamento nasconde insicurezze e una grande rigidità di pensiero. La sua è un’intelligenza assimilativa e riproduttiva, che si accompagna a capacità logiche e consequenziali.
È una persona che fa fatica a relazionarsi e a confrontarsi con coloro che hanno pensieri ed opinioni diverse dalle sue e di conseguenza non riesce ad aprirsi completamente al dialogo. Il suo atteggiamento risulta quindi basato sulla diffidenza e sull’estrema cautela. A volte però cede alla tentazione del pettegolezzo e non è sincera nell’esprimere le proprie opinioni.
È molto severa anche con se stessa, segue degli schemi stereotipati e si irrita quando deve affrontare degli imprevisti o delle difficoltà, soprattutto se sono dovuti a errori altrui. Apparentemente è una persona tranquilla e tollerante, ma, quando non riesce più a trattenersi, può avere scatti di reattività, rischiando di oltrepassare i limiti.
I rapporti con il partner sono caratterizzati da un perenne stato d’ansia, che gli preclude la possibilità di un pieno e maturo coinvolgimento affettivo. Sul lavoro non accetta le critiche e, all’opposto, si esalta in maniera esagerata quando riceve un complimento. Per questo motivo è una persona adatta a ruoli che richiedono precisione, ma non al lavoro di gruppo né tantomeno a compiti che presuppongono capacità comunicative.

POST PRECEDENTE
POST SUCCESSIVO
LE OPINIONI
PEOPLE MOVING
LA RIVISTA
Anno XII n 10 ottobre 2017
Copyright © 2017 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media