Snaidero, il franchising del gruppo ai tedeschi di Nobilia

Edi Snaidero

Edi Snaidero, presidente e amministratore delegato del gruppo

Operazione da parte dell’azienda italiana, che riequilibra così la struttura debitoria e prepara un piano di investimenti da 10 milioni di euro. Edi Snaidero: “La vendita contrarrà il fatturato da 180 a 130 milioni, ma verrà colmato con il piano triennale di sviluppo”

Operazione strategica per il gruppo Snaidero , azienda italiana specializzata nella produzione e distribuzione di cucine componibili. La società ha ceduto la divisione franchising Fbd al gruppo tedesco Nobilia , che già ne deteneva il 30%. Con questa operazione, si spiega in una nota, il gruppo Snaidero riequilibra la propria struttura debitoria e trova risorse per supportare la crescita sui mercati, anche internazionali. Non si conosce il valore dell’operazione, ma con la vendita di Fbd Snaidero – che nel primo semestre dell’anno ha comunque registrato una crescita a doppia cifra – avvierà un piano di investimenti da 10 milioni di euro . “La vendita di Fbd rappresenta per il gruppo Snaidero un’occasione unica per il futuro degli altri importanti marchi che lo compongono”, ha affermato il presidente e a.d. Edi Snaidero . “Il nostro fatturato oggi di circa 180 milioni di euro si contrae a seguito della vendita di Fbd a 130 milioni, decremento che verrà colmato con il nuovo piano triennale di sviluppo”.

LA NASCITA DI FBD . La divisione franchising Fbd è stata per circa 15 anni, un asset importante ma complementare della parte industriale del gruppo Snaidero. Frutto di un investimento effettuato dalla società a inizio anni 2000, Fbd ha portato una piccola catena di negozi a diventare oggi il più grande network europeo specializzato nel settore cucine con 370 punti vendita in Europa e Nord Africa con un fatturato sviluppato dai franchisee di quasi 500 milioni di euro. Il Gruppo Nobilia aveva dimostrato già da tempo interesse all’acquisto dell’intero pacchetto Fbd dopo l’acquisizione di una prima tranche del 30% avvenuta nel 2009. La partnership con Nobilia e la cessione definitiva viene vista dal gruppo Snaidero come la logica conclusione di un processo di generazione di valore del capitale investito nel settore della distribuzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.