Leading Luxury Group, il nuovo big italiano del beauty

Fabio Pampani, amministratore delegato di Leading Luxury Group,

È nato il nuovo polo della bellezza tricolore, a cui faranno riferimento le insegne Limoni e La Gardenia. A presiederlo Enrico Ceccato, con Fabio Pampani amministratore delegato

Dopo i rumor dei giorni scorsi, la nascita di LLG, ovvero Leading Luxury Group, ovvero il nuovo polo italiano del beauty luxury, è ora ufficiale. Il nuovo gruppo, nato dell’acquisto, da parte di Orlando Italy – già azionista al 50% di Limoni S.p.A. – di La Gardenia Beauty S.p.A., è stato presentato a Milano in un avveniristico palazzo affacciato su Piazza Gae Aulenti, «fiore all’occhiello di una Milano che guarda con fiducia al futuro, che punta all’internazionalizzazione e alla tutela e crescita del Made in Italy».

Con 590 negozi distribuiti su tutto il territorio italiano e 370 milioni di fatturato aggregato, Limoni e La Gardenia avranno il 53,3% delle quote di mercato sul totale delle catene di profumeria in Italia e il 22,1% sul totale del settore cosmesi nazionale. LLG si posiziona, dunque, come il più importante player in Italia nella distribuzione del settore cosmesi e tra i primi cinque retailer beauty al mondo. Leading Luxury Group gestirà e coordinerà le attività commerciali, di comunicazione e di pianificazione strategica delle due insegne. Limoni e La Gardenia mantenerranno le proprie peculiarità e il proprio carattere distintivo.

Pari a 30 milioni di euro l’investimento previsto per i prossimi tre anni. Obiettivo: sviluppare la rete distributiva, attraverso la riqualificazione di 300 negozi e nuove aperture.

Presidente di LLG sarà Enrico Ceccato, partner fondatore con Paolo Scarlatti di Orlando Italy. Amministratore delegato sarà invece Fabio Pampani, dal novembre 2011 .d. di La Gardenia Beauty S.p.A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.