I cinesi ci hanno fatto le scarpe. Ora ci fanno pure i mobili

Un mobile su due importato in Europa arriva da Pechino. Vietnam e Indonesia battono l'India

I cinesi ci hanno fatto le scarpe, ora ci fanno pure i mobili. Un mobile su due viene importato in Europa da Pachino e presto si aggiungeranno altre economie emergenti dell'Asia a conquistare il settore. L'Indonesia, per esempio, è già leader nell'esportazione degli arredi da giardino . Ma il Paese ha solo il 6,6% della quota di mercato, mentre il Vietnam addirittura arriva al 13,7%. La CIna è lontanissima con il 49,8% dell'import totale. Seguono India, Turchia e Malesia, davanti al Brasile (3,3%). Sono i numeri delle importazioni Ue di legno e derivati, elaborati dal centro studi della FederlegnoArredo. Si tratta di un giro d'affari complessivo di 26 miliardi , cresciuto del 31% dal 2009 e del 12,9% soltanto nell'ultimo anno.

Ma chi compra i mobili made in Asia? Soprattutto i paesi dell'Est: guidano le repubbliche baltiche davanti a Slovacchia e Romania. In assoluto, il principale importatore di legno e derivati è il Regno Unito (5,8 miliardi di valore), seguito dalla Germania (4 miliardi) e dall'Italia con 2,9 miliardi). Nel nostro Paese vengono importati appena 130 milioni di euro di mobili, contro gli 1,3 miliardi dell'Uk. Al contrario, importa 762 milioni di euro di legno, 2 miliardi di carta e 109 milioni di euro di legna da ardere (primo posto Ue).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.