Diritti tv, la Finanza nelle sedi di Lega, Infront, Sky e Mediaset

© Getty Images

Si sospetta un accordo anti-concorrenza nella compravendita dei diritti della Serie A 2015-2018

Secondo quanto riportato dall’Ansa, i finanzieri del nucleo speciale Tutela Mercati, d’intesa con l’Autorità Garante della Concorrenza, stanno eseguendo delle ispezioni a Milano e Roma presso le sedi della Lega calcio di Serie A, Infront Italy, Sky Italia, R.t.i.; Mediaset e Mediaset Premium. La Gdf sta eseguendo degli accertamenti sulla vendita dei diritti tv delle stagioni calcistiche 2015-2018, finalizzata nel giugno 2014: il sospetto è che l’esito finale sia stato alterato da un accordo restrittivo della concorrenza tra i principali operatori pay tv (Mediaset e Sky), favorito dalla Lega (in violazione delle disposizioni europee) e che avrebbe portato quest’ultima a incassare 150 milioni di euro in meno rispetto a quanto previsto inizialmente, rinunciando quindi a massimizzare gli introiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.