I consumatori si fidano della pubblicità più che dei media

Un sondaggio rivela il cambio di scenario negli Stati Uniti: colpa delle news, ma anche di un nuovo modo di promuovere le aziende

L'industria dell'advertising ha vinto: i consumatori si fidano della pubblicità più dei media. Lo rivela una ricerca di mercato di YouGob sul pubblico americano. I dati dimostrato che mentre l'affidabilità di news media, ma anche di governo e istituzioni scendeva, negli ultimi anni la pubblicità ha saputo recuperare terreno nel campo della fiducia del pubblico.

Il 75% della popolazione pensa che l'advertising sia "onesto", +16% rispetto a marzo 2014. Solo sei persone su 10, invece, possono dire di fidarsi anche dei media (anche se tre anni fa era anche peggio). Colpa di giornali, tg, canali all news e nuovi media che hanno fatto molto per perdere l'affidabilità del pubblico. Ma merito anche della pubblicità e delle aziende che - sulla spinta delle istanze dei Millennials e non solo - hanno capito che la reputazione e la veridicità dei messaggi è fondamentale per restare credibili.

Risultati simili sono garantiti anche da MarketingSherpa che, tuttavia, rivela differenze profonde in base al mezzo di trasmissione. Le pubblicità su stampa e tv riscuotono una certa affidabilità nell'80% delle persone, mentre il dato si dimezza quando si parla di digital ads. Mentre Gallup allo stesso modo ha identificato solo un 30% di persone che dicono di avere "grandissima fiducia" nei media. La pubblicità serve a vendere qualcosa, in fondo, e non ha mai tentato di nasconderlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.