Coca-Cola fa marketing senza il marchio

In occasione del 127esimo anniversario della celebre bevanda arriva in Italia il progetto ‘Condividi una Coca-Cola’ : su lattine e bottiglie nomi di battesimo, nomi generici e modi di dire prenderanno il posto di un logo conosciuto in tutto il mondo

Una campagna di marketing senza il marchio? Puoi farlo, se ti chiami Coca-Cola . In occasione del 127esimo anniversario della celebre bevanda analcolica l’azienda presenta per la prima volta in Italia “Condividi una Coca-Cola ”: un progetto che, nei prossimi mesi, sostituirà il celebre logo con nomi di battesimo, nomi generici e modi di dire fra i più diffusi in Italia.
In realtà il logo non sarà del tutto assente dalla lattina o dalla bottiglia, ma sarà ridotto sensibilmente per lasciare spazio alla personalizzazione del prodotto. “L’idea nasce dal desiderio di essere sempre più vicini al nostro pubblico e diventare, sempre più, la bevanda di tutti – spiega Fabrizio Nucifora , direttore Marketing Coca-Cola Italia – Attraverso Condividi una Coca-Cola vogliamo ringraziare chi da sempre ama il nostro brand e i suoi prodotti, perché sono proprio i nostri fan i veri protagonisti ed artefici del successo dell’azienda”.
Fino al prossimo mese di agosto i sette stabilimenti di Coca-Cola produrranno circa 350 milioni di bottiglie e lattine personalizzate, acquistabili al normale prezzo di vendita: l’obiettivo è quello di incoraggiare i consumatori italiani a condividere il prodotto Coca-Cola anche sfidandoli a trovare la confezione di Coca-Cola personalizzata con il proprio nome, ma anche quella con il nome o soprannome del miglior amico e del proprio amore…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.