Le carte fedeltà conquistano gli italiani

Il 74% dei consumatori del nostro Paese è iscritto a un programma di un rivenditore contro una media internazionale del 66%. Preferiscono offerte personalizzate e prediligono le carte fisiche agli account digitali, che invece si diffondono maggiormente all’estero

È amore tra gli italiani e le carte fedeltà. L’idea di iscriversi a un programma che premia l’attaccamento dei consumatori al brand è diffusa in tre italiani su quattro: ben il 74%, infatti, possiede almeno una carta fedeltà (contro una media internazionale del 66%); il 44% aderisce a un numero di programmi compreso tra due e cinque, un consumatore su sei (il 17%) è iscritto a più di sei programmi. È quanto emerso da una ricerca condotta dalla Global Survey di Nielsen su un campione di 30 mila individui in 63 Paesi.

CON LA CARTA SI SPENDE DI PIÙ. Oltre sei consumatori su dieci (il 62%) hanno dichiarato di acquistare preferibilmente, a parità di condizioni, presso negozi che offrono carte fedeltà. Per il 60% il programma fedeltà costituisce la ragione per continuare a frequentare il negozio che lo offre. Il 55% spende maggiori somme di denaro e incrementa la frequenza di acquisto in presenza di queste iniziative. In Italia, ma anche in Europa, la carta fisica batte quella virtuale, è infatti utilizzata dal 79% dei consumatori nel momento dell’acquisto.

INDIETRO SUGLI ACQUISTI ONLINE. Per quanto riguarda l’online, il 19% del campione dichiara di avere un account digitale, mentre il 15% utilizza le app dei retailer sul proprio smartphone/tablet. Rispetto all’Europa, l’Italia risulta in posizione arretrata nell’utilizzo dei siti dell’e-commerce. Infatti, in Spagna la quota di quanti possiedono un account online è pari al 31%, in Gran Bretagna al 28%, in Francia al 27%. Sul versante della propensione alla spesa, il 46% riconosce che i programmi fedeltà basati sul pagamento di una quota monetaria offrono più vantaggi rispetto a quelli gratuiti.

VINCE L’OFFERTA PERSONALIZZATA. Lo studio rivela inoltre che i requisiti vincenti per attrarre il consumatore sono le variabili flessibilità e personalizzazione dell’offerta. Il 78% degli intervistati indica la possibilità dell’opzione tra premi diversi come una caratteristica importante di un programma. Anche la proposta di sconti personalizzati o di offerte promozionali basate sugli acquisti precedenti risulta rivestire un ruolo decisivo (72% dei rispondenti) tra i requisiti della fidelity card o dell’account online inclusi in un programma fedeltà. È inoltre apprezzata dal 70% degli italiani la sinergia tra diversi rivenditori, in modo che lo stesso programma di fidelizzazione possa valere pur frequentando punti di vendita differenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.