Il miracolo Fiat Chrysler è già finito? Fortuna che c'è la nuova Ferrari

La nuova 12 cilindri 812Superfast debutterà al Salone di Ginevra

Brand Finance inchioda Fca: marchi deboli e prospettive negative per il 2017. Tutto il gruppo dovrebbe prendere esempio dal Cavallino Rosso, il brand più forte al mondo, che annuncia la nuova 812 Superfast

Guai in vista per Fiat Chrysler. A dirlo sono le valutazioni di Brand Finance sul mondo dei brand automobilistici: la maggior parte dei marchi di casa Fca figura infatti tra i peggiori performer 2017 . Non pesano i numeri passati, in crescita con un aumento della quota di mercato oltre il 6%, ma le prospettive di vendita e la scarsa forza dei brand. Fiat scivola al 49esimo posto dal 13esimo, perdendo il 64% del suo valore. Jeep cade al 52esimo (era 25esimo) con un -56%. Seguono Maserati (70) e Chrysler (78), non pervenute Lancia e Alfa Romeo nella top 100.

In termini di valore assoluto, invece, comanda sempre Toyota , cresciuta del 7% fino a 46 miliardi di dollari nonostante il sorpasso subito da Volkswagen come maggiore produttore al mondo (10,2 milioni di tedesche contro 10,1 milioni di vetture dei giapponesi). La casa tedesca deve dividere i numeri per tutti i suoi marchi (Vw, Audi, Lamborghini, Skoda, Seat, Porsche, Bentley e Bugatti, oltre alle moto Ducati), anche se grazie alla forza del proprio brand è riuscita a riemergere in fretta dallo scandalo Dieselgate. Bene anche Nissan e Audi così come Opel, male Peugeot che però sta tentando l'assalto proprio al braccio europeo di General Motors .

brand-finance-auto-2017

I marchi top del settore auto secondo Brand Finance

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.