L'altra faccia della Brexit: Rolls Royce perde 5 miliardi

La svalutazione della sterlina, che ha fatto volare tanti indicatori economici, affossa i conti del marchio

L'altra faccia della Brexit: lo storico marchio automobilistico britannico Rolls-Royce ha annunciato una perdita di 4,6 miliardi di sterline, qualcosa come 5,4 miliardi di euro al cambio attuale. Colpa proprio della svalutazione della sterlina stessa, che ha trasformato l'utile di 160 milioni di euro del 2015 in un maxi-buco lordo di 4,636 milioni di sterline. Di cui ben 4,4 miliardi di oneri dovuti alla svalutazione monetaria seguita all'esito del referendum sulla permanenza in Europa. Altri 671 milioni sono stati iscritti a bilancio in seguito all'accordo per la composizione delle controversie giudiziarie legate a una questione di corruzione contestata dalla giustizia britannica, americana e brasiliana.

Un fattore che ha portato effetti positivi su molti indicatori economici e ha fatto esultare i sostenitori della Brexit, smentendo parte delle previsioni pre-voto. Le cassandre tornano ora a farsi sentire. E dire che la Brexit non è ancora cominciata realmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.