Mercato auto 2016: la riscossa di Alfa Romeo, vola Maserati

Ghibli e Levante, protagoniste del 2016 firmato Maserati

Crescita delle immatricolazioni a +6,5%. Fca domina il segmento A con Panda e 500, il Tridente segna quasi +30%

Com'è andato il mercato dell'auto nel 2016? Arrivano i dati finali dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei: l'anno scorso sono state vendute in Europa 15.131.719 auto, il 6,5% in più del 2015 . A dicembre le immatricolazioni nella Ue e nei Paesi Efta (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) sono state 1.193.286, in crescita del 3,2% sullo stesso mese dell'anno precedente. Il Gruppo Volkswagen mantiene, nonostante il 'Dieselgate', la leadership in Europa. Il gruppo tedesco nel 2016 ha venuto nei paesi Ue più Efta 3.641.012 auto, con un incremento del 3,3% sul 2015 e una quota del 24,1% a fronte del 24,8% dell'anno precedente. Seguono il Gruppo Renault (1.522.629, +12,1% quota 10,1%) e il Gruppo Psa (1.472.927, -0,5% quota 9,7%).

FCA . Protagonista dell'anno è stata Fca , che ha chiuso con 977.594 immatricolazioni, il 14,4% in più del 2015 (vedremo quali effetti avrà su quest'anno lo scandalo immatricolazioni. La quota di mercato sale al 6,7%, merito di tutti i brand. Nell'anno tutti i marchi del gruppo crescono di valori superiori a quelli del mercato: Jeep +19%, Alfa Romeo +16,5%, Fiat +13,6% e Lancia +9% . Panda e 500 dominano il segmento A (con il 29,4% di quota nell'anno), 500L è la più venduta del suo segmento (81 mila registrazioni e quota al 25,5%) e 500X è stabilmente tra le più vendute del suo segmento. Un altro anno record per Jeep in Europa: grazie a 105 mila registrazioni nell'anno il marchio ha ottenuto il miglior risultato di sempre (77mila Renegade immatricolate). Successo anche per Maserati nel 2016 ha immatricolato in Europa oltre 7.900 vetture, il 29,8% in più del 2015, grazie a Ghibli e Levante (scopri qui la nostra prova su strada ).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.