Tesla e il dieselgate: «Perdonate Volkswagen»

Elon Musk con uno dei modelli Tesla, eletrici ma eleganti

Il n.1 Elon Musk con 44 imprenditori chiede che la California rinuncia all'adeguamento delle auto truccate: in cambio la casa tedesca dovrà investire quella somma nella promozione della mobilità elettrica

Il dieselgate secondo Tesla . Elon Musk , il numero uno dell'azienda pioniera nel mercato delle auto elettriche, ha firmato con altri 44 imprenditori Usa una lettera al Carb (California Air Resources Board) per chiedere il perdono di Volkswagen . In sostanza, si chiede all'autorità di rinunciare alla multa e all'obbligo per la casa tedesca di investire per adeguare i veicoli truccati. Quegli stessi soldi invece dovrebbero essere spesi da Vw per rispondere a cinque richieste, in particolare per promuovere la mobilità green e costruire in California centri ricerca e impianti produttivi per veicoli EV e batterie .

«Non si tratta di una lettera scritta da me, non ho dato alcun contributo al testo, ma ho semplicemente accettato di firmarla», ha chiarito su Twitter Musk. Nel testo, redatto da Ion Yadigaroglu , partner del gruppo di investimento Capricorn, si legge: «Un'enorme somma di denaro sarà buttata nel tentativo di adeguare vetture che non possono essere adeguate ».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.