Al lavoro d’estate? A Firenze i più stakanovisti

© Getty Images

Un’indagine Groupon prende in esame le giornate degli italiani nel periodo più caldo dell’anno, escludendo i giorni che trascorrono in vacanza

Per il 42% degli italiani l’estate è relax, spiaggia e crema solare, seguito dal 32% convinto che i giorni di ferie vadano vissuti come un’avventura, alla scoperta di nuove avventure. È uno dei dati che emerge da un’indagine condotta da Groupon, che prende in esame anche le giornate degli italiani nel periodo estivo, escludendo i giorni che trascorrono in vacanza.
Vacanze estive che sembrano non bastare alla maggior parte degli italiani: il 53%, infatti, dichiara di essere troppo preso dal lavoro e di non avere abbastanza tempo per fare le attività che vorrebbe con famiglia e amici. Considerando il rapporto tra lavoro e tempo libero, la palma della città più stakanovista va a Firenze: il 60% dei fiorentini dice di essere troppo preso dal lavoro. Al secondo posto si piazza Venezia con il 59% dei voti, e al terzo Bologna con il 57%. Al contrario, sarà per l’irresistibile richiamo del mare più vicino, le città con l’animo più vacanziero, che riescono a ritagliarsi del tempo libero, sono: Palermo, Cagliari e Ancona.
Più in generale, il 50% dei lavoratori italiani afferma di non uscire mai in pausa pranzo durante l'estate, rispetto al 28% dei francesi. Anche tedeschi, inglesi e spagnoli sono fissi alla scrivania durante il pranzo (49%, 46% e 47% rispettivamente).

UNO SU QUATTRO SPENDE TUTTO IN VACANZA. Passando alla gestione dei soldi, Groupon ha chiesto agli italiani come si posizionano rispetto al budget dedicato alle iniziative che rendono l’estate sensazionale, come concerti, cene, serate. Il 37% risponde che per sfruttare al meglio il periodo estivo ricco di attività, si sacrifica durante l’anno per risparmiare e utilizzare i soldi per le attività estive. Ci sono poi quelli (25%) che dichiarano di spendere tutto nelle vacanze e di avere solo un piccolo budget da utilizzare per le iniziative estive. Infine, non manca un 16% di “spendaccioni”, che non badano a spese durante l’estate.
Molto curioso il fatto che i più spendaccioni siano gli adulti (fascia d’età 45-54), mentre i ragazzi giovani (18-24) siano i più attenti a risparmiare per concedersi un’estate fatta di tante esperienze diverse. Gli over 30, invece, spendono tutto per la una bella vacanza coi fiocchi, lasciando solo alcuni risparmi per il resto dell’estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.