Milano tra le migliori città al mondo per gli studenti

Milano © Riccardo Romano

Il capoluogo lombardo si posiziona al 24° posto nella classifica QS Best Student Cities. Prima Parigi, seconda Londra. Trai criteri presi in considerazione ranking universitari, qualità della vita e opportunità lavorative

Parigi si conferma al primo posto nell’analisi annuale di QS Best Student Cities , la classifica che identifica le migliori città al mondo per gli studenti. Londra si posiziona al secondo posto , con soli due punti di scarto. Milano è la 24esima al mondo . «La performance di Milano in questa classifica è positiva», ha commentato Ben Sowter , direttore della ricerca di QS . «In particolare, la reputazione delle più prestigiose università locali presso i recruiters italiani e internazionali è molto alta, secondo il sondaggio utilizzato per questo aspetto della classifica. In un Paese dove la disoccupazione giovanile ha raggiunto livelli preoccupanti, questo è un dato incoraggiante. Ci auguriamo che alla solida reputazione corrispondano e seguano più opportunità per i molti laureati italiani brillanti e preparati e anche per quelli stranieri che hanno scelto Milano per la propria formazione universitaria». VAI ALLA CLASSIFICA

La classifica, redatta dallo stesso team che si occupa del QS Best Student Cities , si basa su cinque pilastri fondamentali , e ognuno di essi è costruito utilizzando criteri specifici: ranking universitari, student mix, qualità della vita, opportunità lavorative e convenienza economica. Due i prerequisiti scelti per analizzare le città. Il primo è che ogni metropoli debba avere una popolazione superiore a 250.000 abitanti, il secondo è che le città in questione rappresentino le sedi di almeno due Università presenti nel QS World University Rankings: 98 città in tutto il mondo soddisfano tali requisiti, ne sono state pubblicate 50.

Roma non entra per pochi punti nella classifica, posizionandosi poco dopo la soglia di pubblicazione ( 55esima) . Quest’anno il numero dei criteri utilizzati è aumentato da 12 a 14; Sono stati infatti aggiunti il Globalization and World Cities Index (GaWC), stilato dalla University of Loughborough – come indicatore di “qualitá della vita” e l’iPad Index, stilato dal Commsec come indicatore di “convenienza economica”. Occupano i primi dieci posti Parigi, che come abbiamo detto conferma la prima posizione dalla edizione precedente, seconda Londra, anch’essa una conferma. Terza posizione per Singapore che sale dal 12° posto; quarta Sydney (era 6ª ) quinta Melbourne (che perde una posizione, era 4ª); seguono Zurigo , Hong Kong , Boston , Montreal e Monaco di Baviera . Nella classifica sono rappresentati 30 Paesi . Al primo posto gli Stati Uniti con sette città, seguiti dall’ Australia (6), Canada (3) e UK (3). Le new entry sono: la Norvegia con Oslo al 45˚ posto, la Nuova Zelanda con Auckland (18°) e la Repubblica Ceca con Praga (45°).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.