Il colloquio di lavoro? Lo fa il robot

Presentata un’intelligenza artificiale in grado di selezionare i migliori candidati in cerca di lavoro

Ha esperienza in questo campo? Quali sono i suoi obiettivi? Perché dovremmo scegliere lei per svolgere questo lavoro? In un futuro non troppo lontano, sarà un robot a farci queste (e molte altre) domande in fase di colloquio. Anzi, per molte aziende è già realtà. L’ultima novità in questo senso porta il nome di Mya, un’Intelligenza artificiale sviluppata dalla piattaforma FirstJob e che punta a rivoluzionare la fase di recruitment per le aziende. L’applicazione non sostituisce l’uomo, almeno non al momento: Mya è però offre un aiuto in fase di selezione del personale filtrando le numerose domande ricevute dall’azienda svolgendo un vero e proprio colloquio con il candidato. Alla fine del processo, il chatbot crea una classifica dei candidati profilati in base a varie metriche che tengono in considerazione diversi parametri, tra cui l'esperienza, le competenze e lo skill. In questo modo i responsabili delle Hr avranno più tempo per concentrarsi sulle interviste con i profili più interessanti e sulle selezioni definitive.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.