La classifica delle professioni vincenti in tempi di crisi

© Getty Images

Programmatori software ma anche fisioterapisti: ecco i lavori che dal 2008 hanno incrementato l'occupazione di 1,4 milioni di persone

Che cosa studiare per trovare lavoro? Ve lo dice l' Istat nel rapporto 2015 che ha studiato l'andamento dell'occupazione in 508 categorie di professioni dal 2011 al 2014. Il saldo complessivo è negativo (-319 mila unità), ma i 70 lavori vincenti hanno dato invece lavoro a 1,4 milioni di persone in più. Nuove o vecchie professioni, al top dello studio o di semplice manualità occupano più donne, stranieri e laureati rispetto alle altre. Ecco quali sono nell'analisi dell' Internazionale :

Professioni specializzate tecniche (12 professioni, 632 mila occupati)
Sono ovviamente i nuovi lavori tecnologici, ad alto livello di istruzione e competenze tecniche. Le più note sono: responsabili della produzione industriale, analisti e progettisti di software, imprenditori e tecnici della gestione di cantieri edili e di servizi, specialisti di saldatura elettrica, esercenti nelle attività ricettive.

Professioni specializzate non tecniche (22 professioni, 2,1 milioni di occupati).
La preparazione serve, ma non bisogna essere dei mostri di tecnologia per lavorare come fisioterapisti o riabilitatori, ma anche come addetti alla logistica, nella gestione del trasporto delle merci, da contabili, addetti alla vendita e alla distribuzione, professori delle scuole medie, capotreni e capostazioni, farmacisti ed educatori.

Professioni tecniche operative (16 professioni, 890 mila occupati)
Manualità e competenze nell'uso di attrezzature specialistiche. Sono gli esercenti nella ristorazione, agricoltori e operai agricoli, manutenzione del verde, costruttori di determinati utensili, odontotecnici, assemblatori di apparecchiature elettroniche, cuochi in alberghi e ristoranti, allevatori.

Professioni elementari (20 professioni, 2,9 milioni di occupati)
Poche skill ma tanta voglia. Sono badanti, servizi di pulizia di uffici e negozi, magazzinieri, livelli esecutivi nei servizi sanitari e sociali, addetti alle mense, custodi, camerieri, cassieri, autisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.