Lavoro, Inps: a gennaio e febbraio aumentano i contratti a tempo indeterminato

© Getty Images

Nei primi due mesi dell'anno aumentano i dipendenti stabilizzati. Ma con il calo di determinati e apprendisti il saldo è nullo

L'occupazione è ferma, ma il bicchiere è comunque mezzo pieno. Perché nei primi due mesi del 2015 sono cresciuti i contratti a tempo indeterminato (+12,3%).

A fronte del calo dei rapporti a termine (-7%) e di apprendistato (-11,3%), però, il saldo è nullo nel confronto 2014 come rivelano i dati Inps sui contratti attivati.

Sono stati infatti 95.804 i contratti a termine e quelli da apprendista trasformati in rapporti di lavoro a tempo indeterminato, il 12,3% in più rispetto allo stesso bimestre 2014. Ammontano invece a 307.582 i nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato, il 20,7% in più su anno che porta dal 37,1% al 41,6% la quota di lavoro stabile sul totale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.