Lavoro, aumentano i contratti a tempo indeterminato

Bilancio positivo dell’Inps sul mercato del lavoro, si annuncia un 2015 incoraggiante

Il 2015 si annuncia come un anno incoraggiante per il mercato del lavoro : stando ai dati diffusi dall'Inps , nel primo trimestre i contratti a tempo indeterminato hanno registrato un incremento del 24,1% rispetto al corrispettivo periodo 2014: dalle 379.508 unità si è passati alle attuali 470.785, con uno scarto di 91.227 contratti. Al contempo, sono aumentati del +5% anche i contratti determinati e di apprendistato trasformati in indeterminato (149.041).

“Buoni i dati Inps sull’occupazione. Soprattutto il boom dell’indeterminato: molti oggi hanno diritti prima sconosciuti”, scrive su Twitter Matteo Orfini , presidente del Partito democratico. Quanto alle altre tipologie contrattuali, nel primo trimestre 2015 i contratti a termine scendono di 32.117 unità, le assunzioni in apprendistato di 9.188. Nel complesso l'aumento complessivo delle nuove assunzioni è pari a 49.972 unità. Il campione analizzato da Inps prende in considerazione tutti i rapporti di lavoro attivati nel periodo, nonché tutte le tipologie di lavoro subordinato: nel computo, dunque, rientrano, anche i contratti a capo ad una stessa persona, il lavoro somministrato e quello intermittente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.