Enki Bilal scopre i fantasmi del Louvre

© Enki Bilal, 2012. Futuropolis / musée du Louvre

Fino al 18 marzo Parigi ospita una serie di stampe del fumettista contemporaneo, 23 scatti tratti da 400 celebri opere esposte nel museo

Presenze evanescenti tra i capolavori del Louvre. Sono quelle che incombono nelle stanze del tempio artistico parigino secondo Enki Bilal, fumettista contemporaneo di origine serba. Dopo aver fotografato più di 400 opere celebri del museo, Bilal ne ha scelte 23: una volta stampati gli scatti su tele di 50 per 60 cm, ha dipinto su di esse alcuni soggetti “spettrali” con pastello e pittura acrilica. Ecco che gli spiriti di una musa, di un ufficiale tedesco e di un legionario romano, solo per citarne alcuni, appaiono, come anime erranti, accanto alla Gioconda di Leonardo, alla Nike di Samotracia, al Cristo disteso: uomini, donne e bambini che trovarono la morte in modo violento, segnati per sempre – secondo la visione dell’artista – dal capolavoro che «ha fatto tremare le loro vite», nelle parole di Bilal.

I fantasmi del Louvre. Enki Bilal
Fino al 18 marzo
Musée du Louvre, Parigi

www.louvre.fr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.