Divo Nerone - Opera rock, l'Imperatore torna nella Domus Aurea

La presentazione di Divo Nerone - Opera rock

Il più grande show musicale farà rivivere i fasti imperiali dell'epoca neroniana nei luoghi che hanno fatto la storia

Sarà il più grande show musicale della storia italiana. Divo Nerone - Opera rock (vai al sito ) riporterà a Roma le atmosfere dell'era imperiale proprio nei luoghi che hanno fatto la storia: appuntamento per l'anteprima mondiale il 1 giugno 2017 alla Domus Aurea , la maestosa dimora voluta dall'imperatore, grazie alla partecipazione della Soprintendenza speciale per il Colosseo e l'area archeologica centrale di Roma e allo sforzo produttivo di Artisti Associati & Partners . All'interno di una location unica al mondo, l'ex Vigna Barberini sul Colle Palatino (dove nel 2009 sono stati rinvenuti i resti della Coenatio Rotunda , la sala da pranzo dela Domus Aurea che ruotava seguendo i movimenti della Terra), andrà in scena un musical che sarà anche una sfida senza precedenti.

LO STAFF. Lo staff, diretto dal regista e coreografo di grandi musical Gino Landi , sarà d'eccezione e riunirà l'eccellenza della musica, del teatro e del cinema: l'ideatore Franco Migliacci (due Grammy Awards), lo scenografo Dante Ferretti (tre premi Oscar), Francesca Lo Schiavo (tre premi Oscar per arredo e decoro), la costumista Gabriella Pescucci (premio Oscar), il coreografo Marco Sellati e la partecipazione straordinaria alle musiche del premio Oscar Luis Bacalov . A firmare Divo Nerone - Opera rock è Artisti Associati & Partners - insieme a Ernesto Migliacci che curerà la produzione artistica per Dueffel Music e Amygdala - che torna alla ribalta con l'evoluzione multimediale della storica casa di distribuzione indipendente fondata negli anni 80 da Jacopo Capanna , affiancato oggi da Cristian Casella .

LO SHOW. L'opera, messa in scena in italiano e in inglese , racconta 14 anni di vita di Nerone con un cast artistico di 26 ballerini-acrobati e 12 attori-cantanti. Oltre cento persone comporranno invece il personale addetto a luci, macchine ed effetti speciali. I fasti dell'età neroniana rivivranno grazie a scenari tridimensionali che ricostruiranno le architetture dell'epoca, realizzati con il contributo dell'Istituto per le tecnologie applicate ai Beni culturali del Cnr. Una parte degli incassi sarà devoluto proprio al finanziamento del restauro della Domus Aurea , insieme con altre iniziative private di fundraising. Tecnologia all'avanguardia e tradizione del musical italiana si uniranno per raccontare una storia con un linguaggio pop-rock molto moderno, che farà da volano turistico alle bellezze della Città Eterna.

UN TUFFO NEL PASSATO. Nell'area dell'ex Vigna Barberini, sarà costruita la Domus Arena da circa 3 mila posti, suddivisa proprio come le antiche arene romane (Platea Senatori, Gradinate Cavalieri, Miles e Colosseo). Inoltre, tutti i visitatori avranno diritto a un percorso riservato per scoprire i tesori della Domus Aurea con la possibilità di vedere i fori imperiali di notte dall'alto della terrazza.

I PROTAGONISTI. «Nerone tiene insieme tutti. Il maestro Migliacci l’ha tenuto in caldo prima di presentarcelo», ha rivelato Cristian Casella alla presentazione alla Curia Julia, «Il maestro mi ha fatto capire che le cose belle vanno apprezzate ma prima comprese. Quando ha capito che noi avremmo curato questo suo progetto, questa sua idea, e che i grandi maestri dello spettacolo avrebbero deciso di dedicarsi a questa opera, abbiamo trovato il luogo in cui ospitare Nerone in casa sua» . «Abbiamo iniziato da Tacito e Svetonio per studiare Nerone», dice Ernesto Migliacci, «il nostro Nerone è godereccio, visionario, uno che mangia la vita a morsi. Dunque la musica seguirà un po’ il carattere di Nerone. Abbiamo un gruppo nutrito di lavoratori e devo dire che è stata un’esperienza molto divertente e istruttiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.

Per saperne di più