Dieci avventure da provare almeno una volta nella vita

Dal salto nel vuoto alla caccia ai tornado: avventure estreme che producono una condizione di eccitamento inebriante, una straordinaria euforia, un piacere profondo

Diciamolo subito, a scanso di equivoci: le avventure che passeremo in rassegna non sono destinate a chiunque. Il requisito per partecipare a queste attività, infatti, non è tanto quello di possedere un’ eccellente condizione fisica , piuttosto una sana dose di coraggio o più probabilmente d’incoscienza. Prendersi un rischio, misurare i propri limiti, toccare con mano elementi ignoti o incontrollabili sono tutti aspetti peculiari delle esperienze “estreme”. Ma per provare il piacere del brivido non bisogna essere per forza degli atleti di discipline sportive a elevato tasso di adrenalina. Buttarsi con un paracadute, nuotare tra gli squali o abbattere la barriera del suono con un aereo supersonico sono avventure accessibili senza grandi criteri selettivi. Non sorprende, quindi, che esistano diverse agenzie specializzate nell’offrire pacchetti al “cardiopalma” a coloro che desiderano andare oltre.

Sono molte le ragioni per cui ci si lascia sedurre dalla vertigine prodotta dalle avventure estreme: in alcuni casi è la passione per le emozioni forti, in altri si tratta di un modo per vincere la paura, ma anche per sentirsi vivi esorcizzando il rischio della morte. Gli scienziati hanno studiato l’effetto che questo tipo di attività ha sul corpo umano e infatti i cambiamenti neurofisiologici generati da simili esperienze producono una condizione di eccitamento inebriante, una straordinaria euforia, un piacere profondo che ognuno dovrebbe provare almeno una volta nella vita:

GIÙ DAL TETTO DEL MONDO
(foto in apertura)

IL SALTO PIÙ IN ALTO TOP GUN PER UN GIORNO GRAVITÀ ZERO
Adrenalina 10 e lode 04
BAGNO CON LO SQUALO BIANCO
COME RAMBO SUL MARE COME SUPERMAN
DISCESA DA PAURA RAFTING A ROTORUA A CACCIA DI TORNADO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Photogallery (9 foto)

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.