Il Negroni sul podio dei migliori cocktail del mondo

© iStockPhoto.com/Erchog

Improvvisato dal suo inventore partendo dalla ricetta dell’Americano, è secondo solo all’Old Fashioned

Mentre Milano piange Mirko Stocchetto , inventore dello Sbagliato al Bar Basso, la rivista Drinks International incorona un’altra eccellenza del buon bere italiano, e cioè il Negroni “originale”. A quasi un secolo dalla sua elaborazione, il Negroni si piazza al secondo posto della classifica dei migliori cocktail del mondo .

Il nome lo eredita dal suo inventore, il conte Negroni che lo improvvisò al Casoni di via Tornabuoni a Firenze, oggi conosciuto come il Giacosa del capoluogo toscano. Partendo da un classico Americano, all’originale ricetta con Campari e vermouth rosso aggiunse una terza parte uguale di gin (ma senza rinunciare alla classica fettina di arancia). Lo sopravanza solo l’Old Fashioned : poca storia e tanto gusto. Rivaleggia con il Negroni in quanto a fascino, invece, il Manhattan (terzo in classifica). Nato alla fine dell’Ottocento al Manhattan Club di New York, è riservato agli amanti del whisky. Seguono Daiquiri e Martini Dry (non il Vodka Martini di James Bond, attenzione). Chiudono la top ten Whiskey Sour , Margarita , Sazerac , Moscow Mule , molto di moda negli ultimi tempi, e l’intramontabile Mojito , nato – dice la leggenda – dall’estro piratesco di Sir Francis Drake.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.