UberEats, l’ultima sfida di Uber

Non più solo passaggi: arriva l’offerta di consegna cibo a domicilio, pronto a giungere sulla vostra tavola grazie a pony express a due ruote

È domenica sera c’è il derby in televisione e non volete uscire di casa, oppure siete seppelliti dal lavoro e dovete rimanere in ufficio anche in pausa pranzo: in vostro soccorso arriva UberEats, la nuova app di Uber che vi recapita a domicilio quello che preferite, dagli hamburger alle pizze, dai manicaretti vegani alle bistecche argentine. È sufficiente scaricare l’app, registrarsi e inserire i dati della carta di credito (basta fotografarla) e siete pronti a scegliere il ristorante tra circa un centinaio di attività che hanno aderito al debutto del servizio UberEats a Milano.

Potete selezionare il piatto (non c’è minimo di ordine, anche solo un panino), indicare eventuali note personali – per esempio, togliere la lattuga all’hamburger che avete ordinato – e inviare la richiesta. Da quel momento scatta il conto alla rovescia: l’app vi tiene aggiornati sullo stato dell’ordine, che è tracciato in tempo reale e ha una precisione da far invidia agli orologi svizzeri. Esattamente all’orario indicato dall’applicazione, arriva il vostro panino, trasportato da un ciclista, come da filosofia Uber. Chiunque può decidere di lavorare come “pony del cibo”, basta avere una bicicletta e uno smartphone. Al fattorino non si consegna denaro (proprio come sulle auto Uber), il pagamento avviene direttamente attraverso l’app e non si devono usare i contanti. Servizio di ottima qualità, cibo ancora molto caldo e prezzo contenuto, anche se prima o poi – presumiamo – dovremo fare i conti con l’extra per la consegna, che al momento è gratuita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.