È un Trebbiano d’Abruzzo il miglior vino d’Italia

Il bianco prodotto da Valentini il vincitore della prima edizione del Best Italian Wine Awards. L’elenco completo dei “migliori 50 vini”

È un bianco, un Trebbiano d’Abruzzo di casa Valentini il miglior vino d’Italia. Ad incoronarlo alla testa dei “migliori 50 vini italiani” una giuria internazionale, quella della prima edizione assoluta del Best Italian Wine Awards. Nato da un’idea di Luca Gardini, nel 2010 miglior sommelier del mondo, e Andrea Grignaffini, esperto enogastronomico e creative director della rivista Spirito diVino, è un premio atto a valorizzare il vino made in Italy, a celebrare l’eccellenze della produzione vinicola italiana.

Prestigioso il comitato tecnico scelto per affiancare Gardini e Grignaffini: Daniele Cernilli, Enzo Vizzari, Pierluigi Gorgoni e due personalità internazionali del calibro di Raoul Salama (docente presso la Facoltà di Enologia di Bordeaux, direttore della prestigiosa rivista La Revue du Vin de France e curatore di una rubrica per Le Monde) e di Tim Atkin (Master of Wine inglese e giornalista per testate quali The Economist).

A questi palati eccezionali il compito di scegliere, all’interno delle centinaia di realtà italiane, i migliori vini del nostro paese, conferendo un premio alla loro qualità e identità uniche. Stilata una top 50. In testa alla quale troviamo appunto l’annata 2007 del Trebbiano d’Abruzzo prodotto dalla cantina Valentini. In seconda posizione il Barolo Riserva Monprivato Cà d’ Morissio 2004 prodotto da Mascarello Giuseppe e Figlio e quindi, a chiudere il podio, l’annata 2009 del Bolgheri Sassicaia della Tenuta San Guido.

LA CLASSIFICA COMPLETA DEI “MIGLIORI 50 VINI ITALIANI”

4. Conterno Giacomo – Barolo Riserva Monfortino 2004 5. Quintarelli Giuseppe – Amarone della Valpolicella Classico 2003
6. Giacosa Bruno – Barolo Le Rocche del Falletto 2007 7. Mastroberardino – Radici Taurasi Riserva 2005
8. Marco De Bartoli – Vecchio Samperi Ventennale s.a. 9. Ferrari Giulio – Ferrari Riserva del Fondatore 2001
10. Casanova di Neri – Brunello di Montalcino Cerretalto 2006 11. Montevertine – Le Pergole Torte 2008
12. Elio Grasso – Barolo Gavarini Vigna Chiniera 2008 13. Travaglini – Gattinara Riserva 2006
14. Dal Forno Romano – Amarone della Valpolicella di Monte Lodoletta 2006 15. Fattoria Zerbina - Albana Di Romagna Passito Scaccomatto 2008
16. Lis Neris – Tal Lùc 2008 17. Palari – Rosso del Soprano 2008
18. Cavallotto – Barolo Bricco Boschis 2008 19. Zidarich – Carso Vitovska 2009
20. Poggio di Sotto – Brunello di Montalcino Riserva 2006 21. Massolino – Barolo Riserva Vigna Rionda 2005
22. Rizzi – Barbaresco Pajorè 2008 23. Produttori del Barbaresco – Barbaresco Riserva Ovello 2007
24. Biondi Santi Tenuta Greppo – Brunello di Montalcino Riserva 2006 25. Miani – C.O.F. Sauvignon Saurint 2010
26. Case Basse – Brunello di Montalcino Riserva 2005 27. Pietracupa – Greco di Tufo 2010
28. Voerzio Roberto – Barolo La Serra 2008 29. Castello Banfi – Brunello di Montalcino Riserva Poggio all’Oro 2006
30. Ca’ del Bosco – Cuvée Annamaria Clementi Rosé 2004 31. Tenute Sella – Lessona Omaggio a Quintino Sella 2006
32. Villa Bucci – Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva 2007 33. Monte Rossa – Cabochon Rosé Riserva 2005
34. Ar.Pe.Pe. – Valtellina Superiore Sassella Rocce Rosse 2001 35. Podere Il Carnasciale – Il Caberlot 2008
36. Barone Ricasoli – Chianti Classico Castello di Brolio Colledilà 2008 37. Vodopivec – Vitovska 2007
38. Il Pollenza – Il Pollenza 2008 39. La Fiorita – Brunello di Montalcino Riserva 2006
40. Rinaldi Giuseppe – Barolo Cannubi San Lorenzo-Ravera 2008 41. Garofoli – Verdicchio dei C. di Jesi Gioacchino Garofoli 2006
42. Polvanera – Primitivo di Gioia del Colle 17 2009 43. Tenuta dell’Ornellaia – Masseto 2008
44. Montevetrano – Montevetrano 2010 45. Borgo del Tiglio – Collio Bianco Ronco della Chiesa 2010
46. Bellavista – Franciacorta Gran Cuvée Pas Operé 2006 47. Le Macchiole – Messorio 2009
48. Antinori – Solaia 2009 49. Marisa Cuomo – Furore Bianco Fiorduva 2010
50. Fino Gianfranco – Primitivo di Manduria ES 2010  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.