Wannabe: da tormentone pop a campagna per le Nazioni Unite

Il celebre brano delle Spice Girls è stato rieditato per sensibilizzare sui problemi di disuguaglianza che ancora affliggono le donne nel mondo

Da tormentone pop, a manifesto musicale a sostegno della campagna delle Nazioni Unite: è la singolare evoluzione artistica della canzone Wannabe. Creata vent'anni fa dalle Spice Girls, il brano è stato rieditato per sensibilizzare i giovani sui problemi di disuguaglianza che affliggono le donne in tutto il mondo. Nel nuovo video (lo potete vedere qui sotto) si alternano, ballando e cantando, numerose star dello spettacolo mondiale, provenienti da India, Nigeria, Sud Africa, Regno Unito, Usa e Canada. Tra loro anche l’attrice superstar di Bollywood Jacqueline Fernandez, la statunitense Larsen Thompson e il trio R & B londinese M.O.
L’idea del video è dall'organizzazione Project Everyone. Parallelamente è stata lanciata una campagna online: sfruttando l'hashtag #whatireallyreallywant, si chiede alle donne di dire ai governi di tutto il mondo quale sia il loro desiderio più importante, in vista dell’assemblea generale dell’Onu di settembre. In questa occasione si celebrerà il primo anniversario degli Obiettivi per lo sviluppo sostenibile adottati per porre fine a povertà, cambiamento climatico e diseguaglianze nell’arco dei prossimi 15 anni.

ANCHE NEI CINEMA. Il nuovo Wannabe non imperverserà però solo online. Da luglio, il videoclip sarà anche proiettato nei cinema fino a settembre e distribuito globalmente grazie a Unique Digital. «Credo che questo video sia una splendida idea», commenta l’ex Spice Girl Victoria Beckham. «Come è favoloso che dopo 20 anni l’eredità del girl-power delle Spice Girls venga utilizzato per incoraggiare e dare forza a una nuova generazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.