Manager, ecco le donne che contano più degli uomini

Meg Whitman, Ceo di Hp Enterprise

Tra i 403 capi azienda selezionati dal Wall Street Journal stravincono i maschi. Ma le 21 Ceo guadagnano più dei colleghi

I manager che contano sono soprattutto uomini , ma le (poche) donne guadagnano di più. Lo racconta la lista redatta dal Wall Street Journal sull'elenco dei 403 capi azienda in carica per tutto il 2016 nell'indice S&P 500.

MANAGER CHE CONTANO

Ebbene, gli uomini sono ovviamente la stragrande maggioranza con 382 posizioni conquistate e 11,6 milioni di dollari di stipendio medio. Le signore sono poche, appena 21 Ceo al femminile , eppure toccano quota 13,8 milioni di dollari di retribuzione media. Confermato dunque il trend che dura da sette anni (smentito una sola volta) e al comando della classifica resta Thomas Rutledge Charter Communications con 98,5 milioni di dollari. Ben tre le signore nella top ten: Meg Whitman (Hp Enterprise, 35,6 milioni), Virginia Rometty (Ibm, 32,7 milioni) e Indra Nooyi (PepsiCo, 29,8 milioni).

La spiegazione del successo è in una teoria orai nota che ritiene che le manager riescano a ottenere risultati più brillanti degli uomini sul piano del ritorno economico. Le squadre capitanate al femminile hanno ottenuto dividenti del 19,8%, contro un 15,7% di quelle al maschile. Come mai? Sono più preparate, perché hanno dovuto lottare per emergere in un mondo di uomini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.