Parità di genere: un premio alle imprese virtuose

Intesa Sanpaolo e Fondazione Marisa Bellisario presentano il riconoscimento ‘Women Value Company 2017’ destinato alle pmi che abbiano attuato politiche e strategie concrete per garantire a uomini e donne pari opportunità e riconoscimenti di carriera

Un riconoscimento alle piccole e medie imprese che si distinguono nel campo della parità di genere, attuando politiche e strategie concrete e innovative per garantire a uomini e donne pari opportunità e riconoscimenti di carriera. È questo, in breve, Women Value Company 2017, premio istituito dalla Fondazione Marisa Bellisario in collaborazione con il gruppo Intesa Sanpaolo e che nasce dalla convinzione che la partecipazione femminile al mondo del lavoro sia una grande opportunità per le imprese: la loro presenza aumenta le performance operative e finanziarie e l’orientamento all’innovazione, migliora la capacità di problem solving dei gruppi di lavoro e fa crescere la reputazione delle aziende all’esterno. Tuttavia, evidenziano gli organizzatori del premio, è altrettanto evidente come sussistano ancora condizioni di difficoltà e di discriminazione nei confronti delle lavoratrici. I loro percorsi di carriera sono in genere più lenti e accidentati, le differenze retributive sono ancora rilevanti, spesso le competenze femminili non ottengono la stessa valorizzazione di quelle maschili; permangono ancora l’assenza di politiche familiari adeguate a livello pubblico e una conciliazione di vita e di lavoro mai risolta.

UN PREMIO A ECCELLENZA ITALIANE. Women Value Company 2017 si rivolge alle imprese pubbliche e private di piccole e medie dimensioni a prevalente capitale italiano e non appartenenti a gruppi, che abbiano registrato buone performance economico-finanziarie e che si siano distinte nell’applicazione di politiche di valorizzazione del lavoro femminile e di gestione della gender diversity: servizi di conciliazione famiglia/lavoro; iniziative volte a garantire ai dipendenti, uomini e donne, una serena gestione del loro tempo in azienda (benefit, voucher, asili nido interni,…); politiche flessibili di organizzazione del lavoro; politiche retributive di merito non discriminatorie; piani di sviluppo e valorizzazione delle competenze e carriere femminili, con ampia presenza di donne in posizioni manageriali o apicali.
Le imprese in target potranno candidarsi entro il 15 gennaio 2017 compilando il questionario online pubblicato sui siti www.intesasanpaolo.com e www.fondazionebellisario.org. Anche Intesa Sanpaolo selezionerà tra le proprie aziende clienti un panel di piccole e medie imprese eccellenti, invitandole a presentare la propria autocandidatura.

DUE VINCITRICI. Due le imprese, una piccola e una di medie dimensioni, che saranno proclamate vincitrici dalla Commissione presieduta dal Antonio Catricalà e dalla presidente della Fondazione Bellisario Lella Golfo, e che, per la prima volta, riceveranno il premio a giugno del prossimo anno a Roma, nell’ambito della XXIX edizione del Premio Marisa Bellisario «Donne ad alta quota». Alle altre imprese che avranno superato la selezione, in virtù dei requisiti richiesti dal bando, sarà assegnato un ulteriore riconoscimento, nel corso di una serie di eventi promossi dalla Banca sul territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Comments

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.